Sistemi di test per ipertermia fluida magnetica

L'Ipertermia oncologica (terapia termica) è una tipologia di trattamento del cancro in cui i tessuti del corpo affetti da tumore sono esposti ad alte temperature (fino a 50°C ).

La ricerca ha dimostrato che l'alta temperatura può danneggiare e uccidere le cellule cancerose, solitamente con un minimo danneggiamento del tessuto. Uccidendo le cellule cancerose e danneggiando proteine e strutture all'interno della cellula, l'ipertermia può ridurre notevolmente i tumori.

L'Ipertermia fluida magnetica (MFH) si basa sulla trasformazione di energia magnetica in calore, governata da fluttuazioni termiche che occorrono in nanoparticelle magnetiche in un campo magnetico alternato (AC), determinato dal tipo di particelle, dalla frequenza e dalla forza del campo magnetico e che risulta in una generazione di calore localizzato. In relazione all'equilibrio termico del tessuto tumorale, questo calore può o distruggere direttamente le cellule tumorali (termoablazione) o diventare un efficace rinforzo sinergico di terapie basate su radiazione/chemio (ipertermia).