Cypher ES Polymer Edition AFM

Una configurazione speciale di Cypher ES AFM per la ricerca scientifica sui polimeri

Cypher ES Polymer Edition è una configurazione speciale di Cypher ES AFM per dare il massimo nella ricerca scientifica sui polimeri. Condivide le stesse prestazioni e versatilità straordinarie del Cypher ES, e in più viene fornito di serie con l'eccitazione fototermica blueDrive, tre potenti tecniche della configurazione NanoMechPro per la caratterizzazione nanomeccanica, e il riscaldatore polimerico ad alta temperatura.

  • Raggiunge sistematicamente una risoluzione maggiore rispetto ad altri AFM
  • Scansione rapida con risultati in secondi anziché minuti
  • Ogni fase operativa è stata resa più semplice per aumentare la produttività
  • Ingombro ridotto in laboratorio, enorme potenziale di crescita con le opzioni disponibili
  • Supporto tecnico oltre le aspettative
  • Abilita la perfusione di gas e liquidi attraverso una cella sigillata
  • Include il controllo della temperatura del campione da ambiente a 250 ° C
  • Massima compatibilità con prodotti chimici aggressivi

Video

Webinar: There's No Other AFM Like Cypher - Roger Proksch e Mario Viani descrivono in maniera approfondita alcune delle numerose caratteristiche e capacità che distinguono gli AFM Cypher da tutti gli altri AFM presenti sul mercato.
Fusione e dinamica di ricristallizzazione in un film sottile polimerico di polistirene e politilene. Immagini riprese da un Cypher ES a una frequenza di linea di 9,8 Hz utilizzando il riscaldatore ad alta temperatura e l'eccitazione fototermica blueDrive.
Annealing di film polimerico SEBS in vapore di toluene - Imaging catturato con un Cypher ES nella cella di perfusione. La costruzione robusta della cella consente l'uso di solventi aggressivi come il toluene.

File

AllegatoDimensione
PDF icon La brochure della famiglia di AFM Cypher6.16 MB
Ti sei perso il webinar: "Soft, Squishy e Sticky: AFM for Mechanobiology"?

La capacità di AFM di interagire direttamente con i campioni su scala nanometrica e in condizioni quasi fisiologiche consente nuove comprensioni sulla struttura e sulle proprietà nanomeccaniche dei campioni viventi. L'AFM è particolarmente utile per comprendere le proprietà meccaniche dell'ambiente extracellulare. Tuttavia, le misurazioni quantitative di queste proprietà sono spesso ostacolate da una serie di parametri sperimentali e strumentali. Nicholas A. Geisse, Chief Science Officer di NanoSurface Biomedical, Seattle, presentano una panoramica della meccanobiologia per AFM, per fornire una maggiore comprensione di:

  • Ultime funzionalità di strumentazione AFM e vantaggi per la meccanobiologia nella caratterizzazione di cellule, tessuti e ECM
  • Come effettuare misurazioni efficaci della deformazione elastica ed evitare problemi ​​ed errori comuni
  • Comprensione delle misure nanomeccaniche e scelta della configurazione strumento-optional giusta per semplificare la ricerca
  • Recenti risultati ottenuti da ricerche d'avanguardia condotte nel campo della meccanobiologia da AFM Asylum Research